VERSO IL GIORNO DELLA MEMORIA #4

Ricordare camminando, percorsi guidati nei luoghi ebraici

20 Gennaio 2023

Tra le tantissime iniziative in calendario per il prossimo weekend, segnaliamo alcuni percorsi guidati che uniscono generazioni, memoria, storia e coscienza civile.

Gli itinerari di seguito indicati rispondono a un desiderio sempre maggiore di estendere a un pubblico via via più ampio ed eterogeneo la conoscenza dei luoghi della Memoria del Novecento.

La comunità ebraica di Bologna propone una corsa di 10 km dal titolo RUN FOR MEM.

L’intento è quello di ricordare la memoria della Shoah con una corsa sportiva non competitiva, poiché lo sport supera le distinzioni di religione, di cultura e di genere, e favorisce l’incontro con l’altro.

La corsa si svolgerà in contemporanea nelle maggiori città italiane, e per Bologna il ritrovo è domenica 29 gennaio, con partenza dal Memoriale della Shoah in Via Matteotti, alle 9.

Nel percorso, saranno deposte le corone in corrispondenza dei seguenti luoghi della memoria:

9.30 partenza: piazza del memoriale della shoah
9.40 porta lame – monumento in memoria della battaglia
10.05 certosa – caduti partigiani e lapide dei deportati zingari
10.20 stadio – lapide di arpad weisz
10.40 giardini di porta saragozza – lapide vittime omossessuali
10.55 via pietralata – scoletta ebraica
11.05 via finzi – sinagoga, lapide dei deportati ebrei
11.20 piazza nettuno – lapide dei martiri, deportati ed internati

Un trekking urbano sui luoghi della persecuzione ebraica è invece quello proposto a Modena dall’Istituto storico: domenica 29 gennaio alle ore 15.00, con ritrovo davanti alla Sinagoga, Chiara Lusuardi e Federica Di Padova condurranno alla scoperta di luoghi e storie della comunità ebraica modenese, che fino al 1938 era fortemente integrata nel tessuto sociale ed economico della città emiliana, per poi trovarsi improvvisamente discriminata con l’applicazione delle leggi razziali. Il percorso dura circa un’ora e mezza ed è adatto a tutti, ma occorre prenotarsi scrivendo a iniziativeculturali@istitutostorico.com.

Sempre in Emilia, ma in provincia di Reggio, Istoreco propone un viaggio della Memoria attraverso le Pietre d’inciampo di Novellara. L’istituto ha dedicato un sito web alla mappatura delle pietre d’inciampo poste su tutto il territorio provinciale, quei sampietrini d’ottone 10×10 posati vicino alle abitazioni di persone deportate o uccise durante il nazismo. Quei segni ricordano “che Auschwitz ha avuto inizio anche nelle vie del centro storico di Reggio Emilia, di Cadelbosco, di Correggio, di Castelnovo ne’ Monti, di Guastalla”. Il sito si chiama www.inciampa.re.it e sabato 28 gennaio, con partenza alle 10 dalla rocca di Novellara, la guida Elisabetta Del Monte condurrà alla scoperta delle Pietre e delle storie del centro città, per poi proseguire in auto verso altre Stolpersteine disseminate nei dintorni.

L’itinerario è aperto a tutti, ha una durata di circa due ore e occorre prenotarsi al seguente indirizzo: biblioteca@comune.novellara.re.it

Ancora luoghi e personaggi dell’Ebraismo, dal Medioevo alla Shoah, nelle passeggiate della memoria promosse dal Comune di Cesena. I visitatori saranno condotti alla scoperta delle pietre d’inciampo poste nel 2022 davanti alle abitazioni delle famiglie ebree deportate da Cesena e nelle sedi delle antiche sinagoghe cittadine.

Le passeggiate si terranno venerdì 27 gennaio e sabato 28, sempre ore 10, e domenica 29 alle 15 e si concluderanno con una visita speciale ai manoscritti ebraici conservati in Biblioteca
Malatestiana e alla mostra “Torah Project – Le parole dell’Alleanza”.

Prezzo a persona: 13 euro (minimo 15 persone a turno). Per informazioni e prenotazioni scrivere a info@ipercorsidelsavio.it.