I sentieri della Liberazione in Italia – il seminario

Venerdì 9 dicembre una mattinata di riflessione a Bologna

30 Novembre 2022

La Regione Emilia-Romagna ha recentemente aderito alla sezione italiana di Liberation Route Europe, entrando a far parte di una rete di sentieri della memoria che offre nuove opportunità culturali al nostro territorio.

Liberation Route è infatti un itinerario certificato dal Consiglio d’Europa che collega i luoghi e le storie della Seconda Guerra Mondiale in tutta Europa, e che nella nostra regione incrocia in particolare l’Appennino e i comuni attraversati dalla Linea Gotica.

L’intento della Regione è quello di creare una rete dei luoghi della Resistenza presenti sulla Linea Gotica in Emilia-Romagna, integrandoli in un quadro nazionale ed europeo, mentre LRI sta sviluppando un sistema di sentieri che consenta di vivere una nuova esperienza, anche turistica, a piedi e in bicicletta.

Per divulgare i termini dell’accordo e avviare un dialogo con i soggetti interessati (siano essi comuni, associazioni o luoghi di memoria), venerdì 9 dicembre si svolgerà a Bologna il terzo evento di sensibilizzazione del progetto “Liberation Route Europe’s trails in Italy”. Dopo Roma e Firenze, approda infatti nella Mediateca “Giuseppe Guglielmi” di Via Marsala una giornata di riflessione sui nuovi spazi culturali e turistici aperti dalla legge regionale Memoria del Novecento.

A discuterne saranno i rappresentanti di Liberation Route Italy, che presenteranno i progetti e le attività dell’associazione, insieme all’assessore alla Cultura e paesaggio Mauro Felicori che ha fortemente voluto questo accordo.

A seguire, alcune associazioni di rilievo come Linea gotica – Officina della Memoria e Atrium illustreranno la loro esperienza di rotte culturali e turistiche presenti e operative già da anni sul territorio regionale.

In calce il programma completo dell’evento, che si svolgerà dalle 9:30 alle 13:30. La partecipazione è libera ma occorre compilare il modulo di iscrizione online.